SETTE RIMEDI NATURALI PER DORMIRE BENE

sette rimedi naturali per dormire bene

Qualche settimana fa ho usato il mio profilo Instagram ( @verdi_desideri ) per fare un sondaggio su un argomento caro a tutti noi: il sonno.

Ho posto diverse domande relative la propria percezione della qualità del riposo notturno, le difficoltà che si manifestano maggiormente, se si sono mai utilizzati rimedi naturali per sostenere il sonno e quali sono le principali paure legate a questi ultimi.

Dalle risposte ottenute ho capito che:

  • la maggior parte delle persone è consapevole di non avere un sonno di qualità;
  • in molti fanno fatica ad addormentarsi e ancora più persone lamentano risvegli notturni;
  • al risveglio non ci si sente riposati;
  • buona parte di chi ha risposto ha provato integratori per sostenere il sonno e in molti lo hanno fatto chiedendo consiglio ad un professionista;
  • la percentuale di chi preferisce le tisane a base di officinali utili per favorire il fisiologico sonno è superiore rispetto a quella che sceglie gli integratori alimentari della stessa categoria;
  •  è emerso il timore che l’uso di un integratore per il sonno posso portare a una “dipendenza” ovvero un continuo bisogno di assunzione prima di coricarsi;
  • molte persone non assumano integratori alimentari per il timore di sentirsi frastornati e poco attivi al risveglio.

 

foo dei risultati del sondaggio
Clicca sulla foto per ingrandirla e vedere le risposte. Il sondaggio è stato fatto il 16 giugno 2020, in quel momento il mio profilo Instagram contava circa 6.600 followers e alle domande hanno riposto in media 150 persone.

Queste risposte mi hanno fatto capire che l’argomento è caldo e richiede un approfondimento, perciò eccomi qui!

luna di notte

 

Prima di parlare dei rimedi naturali per aiutarci nella missione “sogni d’oro”dobbiamo chiarire un concetto:

“COSA E’ IL SONNO E A COSA SERVE?”

sónno s. m. [lat. sŏmnus]. – 1. a. Stato e periodo di riposo fisico-psichico dell’uomo e degli animali, caratterizzato dalla sospensione totale o parziale della coscienza e della volontà e accompagnato da sensibili modificazioni funzionali (diminuzione del metabolismo energetico, riduzione del tono muscolare, della frequenza del polso e del respiro, della pressione arteriosa, ecc.), di fondamentale importanza nel ristoro dell’organismo.

da Enciclopedia Treccani

 

Il Sonno è formato da fasi che si ripetono per 4/5 cicli e dovrebbero essere attraversate interamente affinchè il riposo possa essere di qualità,

durante questo periodo infatti il corpo va incontro a diversi processi che gli sono necessari:

  • la Fase nREM è caratterizzata da quattro stadi che portano al sonno sempre più profondo, nell’ultimo stadio il corpo inizia a i suoi processi di rigenerazione e di ripristino delle forze fisiche. Ogni fase nonREM diminuisce ad ogni ciclo in favore della Fase REM.

 

  • la Fase REM (rapid eye movement) inizia 90 minuti dopo essersi addormenti ed è caratterizzata da rapidi movimenti oculari, in questa fase vengono fissati i ricordi nella memoria a lungo termine e selezionate le informazioni (consce e inconsce) recepite durante la giornata.

 

Da piccoli abbiamo bisogno di molte più ore di sonno, crescendo il nostro fabbisogno si aggira intorno alle 7-8 ore che è importante siano di qualità altrimenti andiamo incontro alle problematiche riscontrate nel mio sondaggio:

  • difficoltà a prendere sonno
  • difficolta a mantenere un sonno continuativo.

gatto che dorme

COME PUO’ AIUTARCI LA NATURA?

Buone abitudini e rimedi naturali possono essere amici dolci ma efficaci per aiutarci a riposare bene,

a chi lamenta difficoltà ad addormentarsi consiglio di “rispettare i ritmi della giornata”, mi spiego meglio: quando inizia a calare il sole le luci si abbassano e questo porta ad una serie di segnali che sfociano nella produzione di melatonina, un ormone responsabile dell’induzione al sonno, da parte della ghiandola pineale.

Se i nostri occhi ricevo segnali luminosi forti, il messaggio trasmesso ostacolerà questo processo portando ad una scarsa produzione di questo ormone e di conseguenza difficoltà ad indurre il sonno: è per questo motivo che è fortemente sconsigliato l’uso dello smartphone prima di andare a dormire!

Nonostante la malatonina venga prodotta dal nostro organismo, è possibile anche integrarla attraverso integratori alimentari che la contengono come Melatonina Complex

per dare sostegno proprio a chi lamenta difficoltà ad addormentarsi.

 

Può essere anche molto utile diffondere oli essenziali rilassanti come quello di Lavanda nella stanza, oppure vaporizzarli direttamente sul cuscino come si può fare con Russ Off, miscela di oli essenziali dal duplice utilizzo che aiutano a distendere il corpo e la mente e ad aiutare chi la notte tende a russare!

Durante la giornata può essere utile assumere alimenti e erbe officinali che contengono 5-HTP (precursore della Serotonina e della Melatonina) come la Griffonia.

 

Chi ha difficoltà a svolgere un sonno continuativo potrebbe valutare un’integrazione con la Valeriana che si è dimostrata utile in questa problematica grazie al suo contenuto in Acido Valerianico,

al Giuggiolo che con i suoi Jujubosidi è indicato anche per chi conduce un sonno agitato

e il Luppolo, caro alle donne in menopausa ma non solo, che con i suoi alfa e beta acidi amari aiuta ad avere un sonno prolungato soprattutto nei periodi in cui ci sentiamo più nervosi ed agitati.

 

PER CONCLUDERE..

Le erbe officinali possono essere utili per aiutarci a ritrovare un sonno tranquillo e continuativo,

il consiglio è quello di confrontarsi sempre con una persona competente per capire quali officinali scegliere, che integratori alimentari selezionare e come utilizzarli per ottenere una risposta soddisfacente,

ricordiamo che una stessa pianta può essere presente negli integratori in diverse forme e concentrazioni, è anche da questo che dipende il risultato!

Un’altro aspetto importante è lo stile di vita: alimentazione sana e varia, attività fisica leggera quotidiana e limitare eccessivi stress e nervosismi (so che non è facile!) sono sicuramente alleati indispensabili per un sonno ristoratore, prova a modificare queste abitudini e poi, se hai bisogno di un consiglio erboristico, ErboElena è a tua disposizione! 😉

abitudini di vita

 

E tu, dormi bene?!

Un abbraccio, ErboElena 🙂

 

 

 

Per scrivere questo articolo ho approfondito qui:
https://www.altanatura.it/wp-content/uploads/2020/02/Farmacianews_Aprile2019.pdf
https://lamenteemeravigliosa.it/fase-rem-piu-importante/
https://medicinaonline.co/2017/01/07/differenze-tra-fase-rem-e-non-rem-del-sonno/
https://www.medicalnewstoday.com/articles/324025

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!